Vai al contenuto principale

Questo sito utilizza cookie, anche di terzi, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del Sito da parte degli utenti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o, ad alcuni, cookie clicca qui. Cliccando su “accetto i cookie” o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.     

Cancellazione cattivo pagatore

I tempi per la cancellazione dalle liste dei cattivi pagatori sono tempi certi e stabiliti dal Codice Deontologico dei Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC), vale a dire le banche dati che conservano l'elenco dei soggetti morosi.

Non e’ possibile richiedere la cancellazione come cattivo pagatore in quanto ci sono tempi certi e stabiliti dal Codice deontologico dei Sistemi di Informazioni Creditizie, vale a dire le banche dati che conservano le liste dei cattivi pagatori. In particolare, nel caso di ritardati pagamenti di massimo due rate si resta iscritti nei SIC per un anno a partire dal giorno in cui e’ stato saldato tutto. Dopo 24 mesi per il ritardato pagamento di piu’ di due rate, tre anni dopo la scadenza del finanziamento nel caso di mancati pagamenti. Al termini di questo periodo la cancellazione avverra’ automaticamente. Lei ha comunque il diritto di consultare direttamente il SIC e’ richiedere la propria posizione. 

SIC - Sistemi di Informazioni Creditizie 
Le banche o gli intermediari finanziari scambiano tra loro attraverso banche dati, i “SIC” (Sistemi di Informazioni Creditizie), informazioni inerenti ad un cliente che ha fatto richiesta di un prestito.

Si tratta di archivi riguardanti i finanziamenti accordati e i crediti rimborsati.

Queste informazioni permettono alle banche di conoscere il curriculum finanziario del cliente, il suo livello di indebitamento e la sua affidabilità.

Grazie ai SIC è possibile ottenere un finanziamento senza che le banche o gli istituti finanziari richiedano ulteriori garanzie, ma affidandosi solo ed esclusivamente alla vita creditizia del loro cliente.