Vai al contenuto principale

Questo sito utilizza cookie, anche di terzi, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del Sito da parte degli utenti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o, ad alcuni, cookie clicca qui. Cliccando su “accetto i cookie” o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.     

intervista a Mikael ericson NUOVO ceo di intrum justitia

Il 1 Marzo 2016 Mikael Ericson ha assunto l'incarico di nuovo CEO di Intrum Justitia, portando al gruppo un esperienza professionale di oltre 30 anni in posizioni di rilievo nel settore finanziario.

Qual'è la sua strategia di sviluppo per Intrum Justitia?

Noi continueremo a crescere in modo controllato e profittevole, sia in modo organico sia attraverso acquisizioni con l'ambizione di essere leader in tutti i nostri mercati più importanti. Dal punto di vista del prodotto, dobbiamo essere al passo con i tempi ed essere innovativi. Ci sono in atto grandi cambiamenti in aree come i pagamenti e l' e-commerce di cui vogliamo far parte.

Quali delle sue precedenti esperienze di lavoro pensa che sarà più utile in Intrum Justitia?

Conosco il settore finanziario molto bene ed ho guidato aziende in circostanze molto diverse, ciò mi permette di avere una prospettiva diversa sulle cose.

Quali sono secondo le qualità più importanti e le competenze in un buon leader?

Avere ben chiara la direzione da dare all'azienda insieme alla capacità di comunicare e di responsabilizzare le persone dando loro spazio per crescere. In qualità di società di servizi è particolarmente importante saper delegare e responsabilizzare le persone che si occupano direttamente  dei clienti. E 'in tale situazione che avvengono sviluppo e innovazione.

Quali saranno i suoi compiti più importanti in Intrum Justitia nel corso del prossimo anno?

Mantenere il percorso di crescita positivo, sviluppare l'offerta dei nostri servizi e continuare ad espanderci nel mercato dei servizi finanziari, conservando e  rafforzando allo stesso tempo la nostra già forte posizione nel settore dei servizi di Credit Management.

Lei ricopre la sua posizione da un paio di mesi, c'è qualcosa che secondo Lei distingue Intrum Justitia da altre aziende?

Sono veramente stupito dal modo in cui il nostro personale si occupa delle questioni, spesso complicate e delicate, che emergono quando bisogna trattare con persone che non sono in grado di pagare i propri debiti. I nostri dipendenti mostrano grande compassione e umiltà quando comunicano e cercano realmente  di assicurarsi di raggiungere il miglior risultato possibile per l'individuo. Ho anche capito quale importante contributo Intrum Justitia rende alla società, facendo in modo che gli scambi commerciali siano corretti e sicuri per tutti. Questo aspetto è tanto importante quanto apportare crescita e valore per i nostri azionisti.

Intrum Justitia ha fatto alcune acquisizioni lo scorso anno, secondo Lei questa strategia è destinata a continuare? 

Il mercato dei  nostri servizi è ancora piuttosto frammentato e abbiamo intenzione di continuare ad essere una forza trainante nel suo consolidamento. Credo che questo renderà l'intero settore più efficiente ed in grado di fornire servizi migliori ai clienti.

La digitalizzazione e l'automazione sono obiettivi all'ordine del giorno per la maggior parte delle aziende. Cosa farà Intrum Justitia e quali sono secondo Lei potenzialità?

Abbiamo già oggi un alto grado di digitalizzazione e di automazione e stiamo lavorando costantemente per aumentare tale processo al fine di migliorare i nostri servizi. C'è ancora molto potenziale, ma è difficile dire quanto, poichè ci sono anche requisiti di legge e delle restrizioni da prendere in considerazione.

Quali sono le tendenze di mercato più forti in questo momento?

Le aziende di e-commerce sono in rapida crescita e hanno desiderio e necessità di servizi di pagamento e di gestione del credito. Altre imprese invece continuano a esternalizzare maggiormente la gestione dei propri crediti a specialisti come noi e tutto questo alimenta la crescita del nostro mercato.